Il Cittadino – sabato 3 marzo 2018

Download articolo

IL CONCORSO Candidato al Nobel per la Letteratura, lo scorso anno lo fu per la Pace

Premio letterario Radice Esamina Hafez Haidar

 

La Bottega letteraria di Seveso ha nominato ufficialmente il 25 febbraio il presidente onorario della giuria per il primo premio let­terario nazionale “Emanuela Radi­ce”; premio nato da un amore per i libri ma, soprattutto, dall’amore di un marito per la moglie che ha do­vuto lottare contro la leucemia.

La produzione di racconti brevi dal tema “Appuntamento con il ca­so: quando la casualità modifica radicalmente la nostra vita”, ver­ranno esaminati da Hafez Haidar.

Haidar, presidente di diversi comitati per i diritti umani, cava­liere della Repubblica e direttore generale intemazionale della Ca­merata dei poeti di Firenze, è poe­ta e scrittore libanese per nascita ed italiano di adozione. Attual­mente è docente di Lingua e lette­ratura araba all’Università degli Studi di Pavia, ha tenuto lezioni anche presso l’Università della terza età di Milano e di Cesano Ma- demo e presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo. Ha pubblicato libri di saggistica e di narrativa, e ha tradotto in italiano diverse opere del poeta Khalil Gi- bran e in arabo i libri di Oriana Fal­laci. Inoltre, è considerato uno dei maggiori studiosi delle religioni a livello mondiale. Nel 2017 è stato candidato al Premio Nobel per la Pace. Quest’anno, invece, concor­rerà per il Premio Nobel per la Let­teratura.

La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti gli autori che, alla data di invio del racconto, abbia­no compiuto 18 anni. La data ul­tima di consegna è il 31 maggio 2018. Sarà un’occasione per tutti i giovani scrittori di poter pre­sentare il proprio scritto ad un professore emerito. ■

 

Check Also

Zona news – 20 settembre 2018

Il 1° Premio Letterario Nazionale “Emanuela Radice” a Firenze Seveso – Christian Zugni e Riccardo …